Consorzio Italiano Vivaisti Viticoli

Malvasia bianca di Candia Ampelos TEA 26

In questa puntata del format di Wine-TV “Il mondo dei cloni – dalla barbatella al vino” viene presentato il clone della varietà Malvasia bianca di Candia, la malvasia più coltivata in Italia conosciuta anche con il nome di "Malvasia rossa dei Castelli Romani" per via del colore rosso del germoglio giovane.

Il clone Ampelos TEA 26 descritto in questo video è stato selezionato dai soci Ampelos nella zona di Castelvenere (BN) e viene presentato dall'agronomo toscano Marco Pierucci, uno dei due noti Agronominvigna.

Per vedere i pulsanti di condivisione per i social (Facebook, Twitter ecc.), accetta i c o o k i e di "terze parti" relativi a mappe, video e plugin social (se prima di accettare vuoi saperne di più sui c o o k i e di questo sito, leggi l'informativa estesa).
Accetta c o o k i e di "terze parti"

C.I.V.V. Ampelos

Il gruppo dei soci del Consorzio Ampelos cresce, sono infatti tre le aziende vivaistiche che, nel corso del 2022, hanno scelto di aderire al Consorzio portando a 21 il numero delle aziende associate con un totale di oltre 20 milioni di barbatelle prodotte.

Un sincero benvenuto quindi a Vivai F.lli Nicola (Mombercelli - Piemonte), Colombini Azienda Vivaistica (Quattro Strade Perignano - Toscana) e a VCL Vivai Claudio Lenarduzzi (San Giorgio della Richinvelda - Friuli Venezia Giulia) che, sicuramente, porteranno nuova linfa, nuove idee ed ulteriori stimoli per continuare a lavorare al fine di migliorare la viticoltura nazionale ed europea.

Per vedere i pulsanti di condivisione per i social (Facebook, Twitter ecc.), accetta i c o o k i e di "terze parti" relativi a mappe, video e plugin social (se prima di accettare vuoi saperne di più sui c o o k i e di questo sito, leggi l'informativa estesa).
Accetta c o o k i e di "terze parti"
Carmenere clone Ampelos TEA 16

In questa puntata del format di Wine-TV “Il mondo dei cloni – dalla barbatella al vino” viene presentato il clone di un vitigno che, partito dalla Francia (nazione in cui è praticamente sparito), ha trovato la sua realizzazione dall'altra parte del mondo e, più vicino a noi, tra Veneto e Friuli Venezia Giulia: il Carmenere.

Il clone Ampelos TEA 16 descritto in questo video dal al noto agronomo toscano Marco Pierucci è stato selezionato all'inizio degli anni 2000 nella zona di Venegazzù partendo da un vecchio vigneto costituito con barbatelle importate dalla zona del Mèdoc agli inizi del 1900.

Per vedere i pulsanti di condivisione per i social (Facebook, Twitter ecc.), accetta i c o o k i e di "terze parti" relativi a mappe, video e plugin social (se prima di accettare vuoi saperne di più sui c o o k i e di questo sito, leggi l'informativa estesa).
Accetta c o o k i e di "terze parti"

Montepulciano clone Ampelos CNT 12

In questa puntata del format “Il mondo dei cloni – dalla barbatella al vino” viene presentato il secondo clone selezionato dal costitutore CNT di uno dei più importanti vitigni del centro Italia: il Montepulciano.

Il clone Ampelos CNT 12, descritto nel video dal noto agronomo toscano Marco Pierucci, è stato selezionato all'inizio degli anni 2000 nella zona del Monte Conero, zona di produzione della nota DOC "Rosso Conero".

Per vedere i pulsanti di condivisione per i social (Facebook, Twitter ecc.), accetta i c o o k i e di "terze parti" relativi a mappe, video e plugin social (se prima di accettare vuoi saperne di più sui c o o k i e di questo sito, leggi l'informativa estesa).
Accetta c o o k i e di "terze parti"

Area riservata ai soci

Previsioni meteo
AMPELOS Italia - Consorzio Italiano Vivaisti Viticoli